I giorni felici di California Avenue

Il giorno dopo il sequestro di una settantina di americani nell’ambasciata statunitense a Teheran Jill Wasserstrom si fermò all’angolo fra North Shore e California Avenue per riflettere sull’esattezza di quello che aveva orgogliosamente dichiarato a Lana Rovner durante la ricreazione alla scuola di ebraico K.I.N.S. Quello che aveva detto non era del tutto vero. Non aveva fatto un grosso succhiotto a Muley Scott Wills dopo l’ora di educazione fisica alla Boone.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...